iscriviti alla newsletter dell'Autorità portuale di Genova l'Autorità portuale di Genova su Youtube l'Autorità portuale di Genova su Facebook Twitter @portodigenova Instagram portodigenova

Menu

Accesso all’ambito portuale

scorcio del porto al Terminal rinfuse

Così come disposto dalle vigenti Ordinanze in materia, per accedere nell'ambito del Porto di Genova e per circolare nell'ambito stesso è necessario munirsi di apposito Titolo abilitativo, il quale viene rilasciato esclusivamente ai soggetti che abbiano necessità di svolgere attività per comprovate esigenze professionali o per altro giustificato motivo.

L'autorizzazione è strettamente personale e non può venire esercitata in relazione ad attività ed a zone portuali diverse da quelle per le quali è stata assentita.

Agli utenti titolari di autorizzazione personale valida per l’accesso al porto, dove previsto, può essere rilasciato il permesso di accesso al porto per il mezzo. Possono altresì essere rilasciati permessi validi per l’accesso al porto a mezzi intestati a Società accreditate all’accesso al porto.

L’accesso al porto senza il relativo permesso costituisce violazione a quanto previsto dalle norme vigenti in materia di security e, conseguentemente, coloro che si siano resi responsabili di tale violazione saranno puniti secondo la normativa vigente.

Il titolo abilitativo valido per l’accesso al porto viene rilasciato esclusivamente allo scopo e per il tempo strettamente necessario finalizzati a quanto esplicitato nell’istanza presentata all’Ufficio Anagrafe Portuale. Tale istanza deve pervenire con almeno 10 giorni lavorativi prima della necessità di accedere all'ambito portuale.

Con l’avvenuto ritiro ed utilizzo del permesso d’accesso, il fruitore si dichiara consapevole delle leggi, dei regolamenti e delle Ordinanze vigenti nel compendio marittimo portuale, manlevando l’Ente da ogni responsabilità per i danni eventualmente derivanti dall’accesso e dal conseguente transito, sosta e fermata in detta area portuale.

In caso di cessazione del rapporto di lavoro o di cessazione dei motivi per i quali il permesso è stato rilasciato, lo stesso deve essere ritirato dalla Ditta che ne ha fatto richiesta e restituito entro 5 giorni all’Ufficio Anagrafe Portuale con una dichiarazione su carta intestata elencando i numeri dei permessi restituiti.

La documentazione completa può essere consegnata presso l’Ufficio Anagrafe Portuale negli orari di apertura al pubblico o spedita alla sede principale dell’Autorità Portuale di Genova per Ufficio Anagrafe Portuale - Palazzo San Giorgio - Via della Mercanzia, 2 - 16124 Genova almeno 10 giorni lavorativi antecedenti alla data richiesta del primo accesso.

Il pagamento dei diritti fissi dovuti può essere effettuato presso la tesoreria dell’Ente in contanti o assegno sita a Ponte dei Mille o tramite fatturazione previa registrazione presso l’Ufficio Ragioneria dell’Ente e l’assegnazione di un Codice Cliente. 

Titoli Abilitativi validi per l'accesso al porto a fini lavorativi

Per svolgere attività lavorative all’interno dell’ambito Portuale, la richiesta deve essere corredata da una autorizzazione preventiva del titolare della concessione demaniale presso cui i dipendenti/titolari dell’Azienda si devono recare per svolgere le suddette attività. Tale autorizzazione preventiva è formulata attraverso il Modello A, che deve essere compilato dal legale rappresentante dell’Azienda titolare dell’area demaniale presso cui verrà svolto il lavoro.

Il Modello B è la richiesta che deve essere compilata in ogni sua parte dal Legale Rappresentante dell’Azienda che richiede i permessi di accesso al porto, corredato sempre dall’allegato Modello C dove si elencano, nel dettaglio, le persone e gli eventuali mezzi per cui si richiede l’accesso al porto.

Per le istanze di rilascio di badge elettronici, per gli aventi diritto, consegnate presso l’Ufficio Anagrafe Portuale di Ponte dei Mille devono essere inviate all’indirizzo di posta elettronica anagrafe@porto.genova.it le foto in formato digitale .jpeg a colori e nitide delle persone di cui si richiede l’accesso al porto.

Se i lavori vengono effettuati in acqua o in bacino a bordo di navi di lunghezza fuori tutto superiore ai 24 mt e se l’ordine di lavoro proviene da un soggetto non titolare di Licenza di Impresa di cui al Regolamento per il settore della Cantieristica Navale del Porto di Genova,approvato e reso esecutivo con decreto 11 giugno 2007 N° 711, deve essere richiesta l’Autorizzazione Provvisoria all’Ufficio Attività d’Impresa.

Se il lavoro ha durata giornaliera per una o al massimo due persone e si riferisce a interventi specialistici di cui al Regolamento della Cantieristica, si deve richiedere l’Autorizzazione Specialistica alla Direzione del Territorio - Ufficio Igiene e Sicurezza del Lavoro Portuale– Settore Industriale.

Titoli Abilitativi validi per l'accesso al porto per Pescatori Dilettanti

I permessi per pescatori dilettanti sono a numero chiuso ed esclusivamente pedonali. Il permesso abilita il possessore a svolgere attività di pesca dilettantistica sulle dighe foranee secondo le vigenti ordinanze in materia emanate dalla locale Capitaneria di Porto. Il richiedente deve compilare il Modello D in ogni sua parte.

Titoli Abilitativi validi per l'accesso al porto per Autotrasportatori

L’azienda di Autotrasporto iscritta all’albo presenta attraverso il suo Legale Rappresentante la richiesta di badge elettronici per gli autisti dipendenti compilando il Modello E ed il Modello F. Questi titoli abilitano l’accesso all’area comune portuale esclusivamente a bordo della motrice. L’istanza completa deve essere inviata via mail all’ indirizzo permessi.autotrasporto@porto.genova.it allegando foto a colori dei conducentiin formato .jpeg.

Per agevolare le procedure di rilascio/rinnovo dei badge di accesso in porto per l’Autotrasporto, Autorità Portuale ha sviluppato specifiche applicazioni di E-Port che assicurano la compilazione da remoto dei Modelli E ed F necessari (e-port.almaviva.it/eportHomePage/).

Titoli Abilitativi validi per l'accesso al porto a fini non lavorativi

Per svolgere attività non lavorative all’interno dell’ambito Portuale, la richiesta Modello G deve pervenire dal titolare della concessione demaniale presso la quale le persone, di cui si richiede l’accesso al porto, si devono recare per svolgere l’attività di cui al fine sopra citato, corredato sempre dal Modello H dove si elencano nel dettaglio le persone e gli eventuali mezzi per cui si richiede l’accesso al porto.

Titoli Abilitativi validi per l'accesso al porto Giornalieri

Presso ciascun varco comune portuale è possibile acquisire, se del caso attraverso il personale preposto alla vigilanza fissa, un permesso di accesso giornaliero, con scadenza fino alle ore 24:00 del giorno di emissione, a favore dei soggetti che, pur in assenza di regolare permesso d’accesso, dichiarano di accedere per motivazioni esclusivamente connesse alle attività svolte in ambito portuale, comunque in maniera occasionale e saltuaria.

Duplicati / Cambi Targa

La richiesta di duplicato deve essere effettuata dal soggetto titolare del permesso valido per l’accesso al Porto. Deve avere forma di autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000, allegando copia del documento di identità in corso di validità e indicando il tipo di permesso, il numero ed il motivo per cui si richiede il duplicato (smarrimento, furto, deterioramento, malfunzionamento). In caso di deterioramento o di malfunzionamento devono essere allegati i titoli di accesso in corso di validità. E’ possibile utilizzare il seguente Fac-Simile.

La richiesta di Cambio Targa va effettuata dal soggetto che ha compilato il Modello B o il Modello G in fase di prima richiesta, indicando il numero di permesso, l’area e la targa del vecchio veicolo e la targa del nuovo veicolo, allegando i titoli validi per l’accesso al porto in corso di validità.  E’ possibile utilizzare il seguente Fac-Simile.

Tariffe

Il rilascio, il rinnovo, il ritiro, la sostituzione o l’emissione di duplicati del permesso d’accesso in porto sono soggetti al pagamento di un diritto fisso stabilito dall’Ufficio Anagrafe dell’Autorità Portuale in funzione delle varie classificazioni come da seguente tabella:

Tessere / Badge elettronici

Tariffa ordinaria

Tariffa agevolata **

Permesso personale

20 € / anno

3 € / anno

Permesso autovettura personale

30 € / anno per area

22 € / anno per area

Permesso autovettura aziendale

30 € / anno per area

3 € / anno per area

Badge Autotrasportatore

esente diritto fisso

/

     

Permessi Provvisori (fino 90 gg)

Tariffa ordinaria

Tariffa agevolata

Permesso personale

6 €

1 €

Permesso autovettura personale

6 €

6 €

Permesso autovettura aziendale

6 €

1 €

Autorizzazione Provvisoria

2 € uomo / giorno

/

     

Altro

Personale

Mezzo

Duplicato / Cambio Targa

5 €

5 € per area

Manifestazione

15 €

Manifestazione c/o Stazioni Marittime

200 €

 

**La tariffa agevolata ed eventuali ulteriori esenzioni dal pagamento del diritto fisso vengono concesse solo ad alcune categorie, che per giustificato motivo ne fanno richiesta, formalizzata con specifica Ordinanza dell’Ente.


Allegati
A seguito della revisione della sezione Servizi online, ad oggi in corso,  vi preghiamo di utilizzare soltanto la modulistica che trovate allegata qui.


Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.