iscriviti alla newsletter dell'Autorità portuale di Genova l'Autorità portuale di Genova su Youtube l'Autorità portuale di Genova su Facebook Twitter @portodigenova Instagram portodigenova

Menu

Logistica e infrastrutture

Le opere ferroviarie e il servizio ferroviario portuale

Il tema del servizio ferroviario portuale si caratterizza per due aspetti di particolare importanza in relazione all'obiettivo di incremento della modalità ferroviaria connesso con lo sviluppo dei traffici portuali: quello infrastrutturale e quello organizzativo.

Per quanto concerne le opere ferroviarie occorre fare riferimento alla progressiva realizzazione degli interventi previsti nel Piano del Ferro ed in particolare all'ammodernamento ed  al prolungamento del parco ferroviario Rugna, alla realizzazione della nuova dorsale ferroviarie nel bacino di Sampierdarena, ai nuovi fasci di binari sul Ronco-Canepa.

Queste opere si devono accompagnare con quelle che RFI realizzerà a Voltri ed al Campasso nell'ambito del più articolato progetto del nodo ferroviario di Genova. Tali interventi uniti a quelli sugli impianti tecnologici  nonché alla elettrificazione della rete sino ai parchi portuali di Voltri, Sanità-Bettolo e Ronco-Canepa, consentirà di semplificare le operazioni ferroviarie portuali evitando le improduttive soluzioni di continuità rappresentate dall'esigenza di manovre in dipendenza delle attuali caratteristiche infrastrutturali.

Con riferimento all'organizzazione del servizio si deve ricordare che la procedura di affidamento in concessione  si è compiuta con l'assegnazione dello stesso a un raggruppamento di imprese composto da Compagnia Portuale P. Chiesa, Rivalta Terminal Europa, InRail, Tenor, che hanno costituito Fuori Muro S.r.l., soggetto attualmente operativo.

Il programma di attività presentato risulta coerente con gli obiettivi che si è data l'Autorità Portuale per quel che attiene all'efficienza ed alla economicità del servizio nonché allo sviluppo di iniziative che consentano di realizzare l'auspicato navettamento dei carichi verso i retroporti, migliorando a un tempo gli attuali volumi trasportati via ferrovia.


Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.