iscriviti alla newsletter dell'Autorità portuale di Genova l'Autorità portuale di Genova su Youtube l'Autorità portuale di Genova su Facebook Twitter @portodigenova Instagram portodigenova

Menu

Palazzo San Giorgio

palazzo San Giorgio, sede dell'Autorità Portuale di Genova

Palazzo San Giorgio, sede dell'Autorità Portuale di Genova, si trova al centro dell'arco portuale medievale compreso tra il Molo Vecchio e la Commenda di Prè, e fu costruito nel 1260 come primo palazzo pubblico di Genova.

La sua costruzione si deve alla committenza del Capitano del Popolo Guglielmo Boccanegra e alle conoscenze tecniche di frate Oliverio, cistercense dell'Abbazia di S. Andrea di Sestri già impegnato nel primo prolungamento del Molo Vecchio.
Nel XIV secolo vi fu insediata la dogana, e alcune magistrature di controllo dei traffici portuali e di esazione fiscale. Nel 1407 trovarono stabile collocazione ai piani superiori gli uffici del Banco di San Giorgio che amministrava l'intero debito pubblico dello stato genovese.

Nel 1570 a causa del continuo accrescimento delle funzioni del Banco, il palazzo venne ampliato verso mare e il prospetto principale venne affrescato da Lorenzo Tavarone.
Alla fine dell'Ottocento, il complesso edilizio venne restaurato da Alfredo D'Andrade, direttore dell’ufficio per la conservazione dei monumenti del Piemonte e della Liguria che ricostruirà i più significativi spazi all'interno: sala del Capitano del Popolo, Manica Lunga e Manica Corta. Dal 1903 è sede dell'Autorità Portuale di Genova.


Indicazioni su orari di visita

Il palazzo è visitabile telefonando ai numeri 0102412625 o 0102412754.
L'ingresso è gratuito e non vi è guida.

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.